Non c’è modo migliore per capire le speranze, i desideri e le aspirazioni di coloro per cui stiamo progettando il nostro prodotto o il nostro servizio di parlare direttamente con loro.

Le interviste sono davvero un passaggio cruciale. Uno dei processi dello Human-Centered Design consiste nel raggiungere le persone per cui stiamo progettando e nell’ascoltare le loro parole.
Le interviste singole possono essere un po’ faticose all’inizio, ma seguendo alcuni passaggi chiave riuscirete a capire quello che le persone vogliono comunicarvi. Quando possibile, conducete le vostre interviste nel contesto dove vive la persona. Possiamo imparare molto sulla mentalità, sul comportamento e sullo stile di vita di una persona parlando con lui o lei nel luogo in cui vive o lavora.

I passaggi chiave di un’intervista:

  1. Non più di tre membri del team di ricerca dovrebbero partecipare all’intervista in modo da non sopraffare il partecipante. Ogni membro del team dovrebbe avere un ruolo chiaro (intervistare, prendere note, fare delle foto).
  2. Essere preparati con una serie di domande che vorremmo fare. Possiamo iniziare ponendo domande generali sulla vita, i valori e le abitudini della persona, prima di porre domande più specifiche che si riferiscono direttamente a quello che vogliamo studiare.
  3. Assicurarsi di annotare esattamente ciò che dice la persona, non ciò che pensiamo possa significare. Questo processo si basa sull’ascolto preciso di ciò che le persone dicono. Se si fa affidamento su un traduttore, assicurarsi che lui o lei capisca che vogliamo le citazioni dirette degli intervistati e non il senso di ciò che la persona dice.
  4. Quello che si sente durante l’intervista è solo un dato. Assicuriamoci di osservare il linguaggio del corpo della persona, ciò che la circonda e cerchiamo di vedere cosa possiamo imparare dal contesto in cui si sta facendo l’intervista. Scattare foto è fondamentale ma assicuriamoci di ottenere prima il consenso.

Le interviste singole ci consentono di avere informazioni relative al pensiero di una singola persona ma spesso è necessario capire come pensano i gruppi, sopratutto se il nostro prodotto è mirato ad un utilizzo del genere.

Interviste di Gruppo

Possiamo arrivare a una rapida comprensione della vita delle persone, delle dinamiche di gruppo e delle esigenze di una comunità conducendo un’intervista di gruppo.

Sebbene un’intervista di gruppo non offra la profondità di un’intervista individuale a casa di qualcuno, questa può farci avere una prospettiva diversa su come funziona un gruppo più ampio di persone per cui stiamo progettando il nostro prodotto. Le migliori interviste di gruppo cercano di ascoltare la voce di tutti e ottenere opinioni diverse. Ad esempio, un gruppo esclusivamente femminile potrebbe darci un’idea del ruolo delle donne in una società, mentre un gruppo misto potrebbe non farlo. Se stiamo cercando di imparare rapidamente ciò che è prezioso per una comunità, le interviste di gruppo sono un ottimo punto di partenza.

Ecco alcuni consigli da seguire durante le interviste di gruppo:

  1. Identifica il tipo di gruppo con cui vogliamo parlare. Se stiamo cercando di imparare qualcosa di specifico, organizziamo il gruppo in modo da ottenere delle risposte utili rispetto a quello che stiamo investigando.
  2. Svolgere l’intervista di gruppo su un terreno neutrale, possibilmente in uno spazio condiviso dalla comunità a cui persone di tutte le età, razze e generi possono accedere.
  3. In un’intervista di gruppo, assicurarsi di avere una persona che fa le domande e gli altri membri del team che prendono appunti e registrano ciò che il gruppo sta dicendo.
  4. Vieni preparato con una strategia per coinvolgere i membri più tranquilli del gruppo. Ciò può significare porre direttamente le domande o trovare modi per far si che i membri più accesi del gruppo si fermino per un momento.
Autore

Affascinato dalla psicologia e dalla comunicazione sin da ragazzo ho finito con il laurearmi in psicologia della comunicazione e del marketing, che fantasia! Inizialmente designer, passato per il branding e atterrato da qualche anno nel fantastico mondo della UI/UX. Un po' eclettico, sempre in evoluzione e amante della tecnologia in ogni sua declinazione. Libri, videogiochi, serie tv e viaggi mi tengono compagnia nel mio tempo libero.

Scrivi un commento